««


DOSSIER, GLI AFFARI DELLE MAFIE ITALIANE IN EUROPA E FRANCIA.
HANNO DETTO A STOP BLANQUEO:


Come avviene l'infiltrazione
"Siamo in un momento di crisi economica, le attività lche operano nella legalità faticano a trovare investimenti, mentre i grandi gruppi mafiosi hanno molti fondi da investire. Questi due fattori creano il rischio dell'infiltrazione nel tessuto economico: sempre più spesso vediamo investitori italiani iniettare denaro nelle economie straniere, attraverso un modus operandi costante: la quasi invisibilità. Offrono i loro servizi all'estero dove nessuno si pone il problema di vedere questi soggetti chi sono, vengono visti come salvatori di business in perdita. Una volta che questi soggetti cominciano ad entrare acquistando quote di società, spesso senza risultare, col tempo arrivano ad averne l'effettivo controllo"
David Ellero, Europol, Stop Blanqueo, Riccione 6.09.2013


Dall'infiltrazione al monopolio
"La qualità dei servizi offerti in linea con la qualità offerta dai concorrenti, nessun imprenditore onesto nel lungo periodo riesce a sopportare la concorrenza. L'imprenditore in difficoltà viene avvicinato, gli viene offerto un prestito a tassi d'interesse anche abbastanza alto, l'obiettivo è di prenderne il controllo. Il criminale non risulta socio o risulta socio di minoranza. Questa situazione crea una sorta di monopolio di queste imprese che sono alimentate da questi capitali sporchi"
David Ellero, Europol, Stop Blanqueo, Riccione 6.09.2013


La mafia per l'Europa non esiste
"Arrestare una persona all'estero è semplice sequestrare dei capitali è complicato non avendo l'Europa più confini questo crea un effetto materasso ad acqua. Da un lato i criminali italiani sono spinti a spostarsi all'estero dove non esiste una normativa altrettanto sviluppata. E' necessario creare un pacchetto di norme antimafia a livello europeo. Almeno la definizione comune di mafia".
David Ellero, Europol, Stop Blanqueo, Riccione 6.09.2013


" Per esempio Unicredit, Banca Nazionale del Lavoro, Barclays, hanno finanziato dei mutui ai rampolli dei mafiosi, senza alcuna documentazione, senza alcuna garanzia. E' il caso di Francesco Lampada 30 anni, Unicredit gli ha dato 800 mila euro, quando poi sono arrivati i controlli cercavano di capire quale fosse il fronte di garanzia dato davanti ad una elargizione di questo tipo e si sono giustificati dicendo che nel computer del funzionario che ha istruito la pratica c'era un appunto che diceva: "Può pagare" perchè il funzionario sapeva che Lampada 30 anni era figlio del boss".
Sonia Alfano, Presidente Commissione antimafia europea, Stop Blanqueo, Riccione 6.09.2013


Mafia Calabrese, Dove finiscono i contanti della cocaina?
"Non sequestriamo più del 10 per cento della cocaina che arriva in Europa. E questi soldi dove finiscono? Togliete la droga sequestrata un altro dieci per cento della droga che non viene pagata e gli altri soldi dove finiscono? I soldi che si incassano in banconote dove vanno a finire? Certo non rimangono in Calabria i soldi vengono investiti da Roma in su, vengono investiti in Europa, nell'America del nord, in Australia"
Nicola Gratteri Procuratore Aggiunto Reggio Calabria 6 settembre Riccione Stop Blanqueo